Gestione Articoli


  • Commenti: 1
  • 07 September 2013 09:26
  • in World
  • Di adminMidweb
  • Visite: 831
  • Ultima Modifica: 07 November 2013 15:14
  • (Votazione Corrente 2.0/5 Stelle) Voti Totali: 1

Investire in pubblicità in tempo di crisi ALE

0 0
In periodi di crisi si sa, le aziende cercano di risparmiare dove possono, facendo tagli del personale, riducendo la quantità di beni prodotti, spostando le sedi produttive in paesi dove è meno costoso produrre la merce; spesso però le imprese, al posto di investire in pubblicità, effettuano dei tagli in quest'ambito ed anzi, è una delle prime cose che viene tagliata quando le riserve della società diventano carenti.
Gli imprenditori che decidono di effettuare dei tagli nella pubblicità pensano che i loro acquirenti continueranno comunque a seguirli, perchè ormai conoscono i prodotti o servizi venduti, senza preoccuparsi del danno che deriva dal mancato raggiungimento di nuovi consumatori. 
La pubblicità fondamentalmente risulta utile per mantenere la fedeltà di coloro che sono già clienti di una società, informandoli sulle novità dell'azienda, sulle caratteristiche dei prodotti e servizi, sulle iniziative avviate e così via, ma serve anche per cercare di raggiungere una fetta di mercato che è intenzionata a rivolgersi ad un'altra impresa per i propri acquisti ed anche coloro che osservano con attenzione le varie offerte delle società, cercando di individuare quella più conveniente ed adatta a loro. 
Investire in pubblicità risulta quindi fondamentale, soprattutto in tempi di crisi. In queste situazioni infatti, i consumatori cercano di risparmiare dove possono, stanno più attenti a dove spendono il proprio denaro e tentano di rivolgersi ad imprese sulle quali possono fare affidamento. La minore concorrenza presente sul mercato, a causa della crisi, porta molti consumatori che prima si rivolgevano ad un'impresa che poi è fallita, a cercarne una nuova ed il metodo infallibile per raggiungerli è sicuramente la pubblicità. Pensare che la pubblicità non sia utile perchè i consumatori hanno ridotto drasticamente la quantità degli acquisti è errato. Questi ultimi infatti non hanno smesso totalmente di acquistare, anche perchè di certi prodotti non si può certo fare a meno. Piuttosto, in periodi non particolarmente positivi per la propria disponibilità finanziaria, preferiscono fare degli acquisti più ragionati e rivolgersi solo ad imprese che gli permettano di ottenere un risparmio, o almeno un buon rapporto qualità/prezzo. Investire in pubblicità per raggiungere questi consumatori è quindi importantissimo e attraverso i diversi canali mediatici, le aziende possono mostrare le migliori caratteristiche dei propri prodotti e servizi, che nel momento di crisi potrebbero attrarre maggiormente i consumatori. 
Fare un'analisi delle caratteristiche maggiormente apprezzate dal gruppo di consumatori al quale si intende rivolgere un'azienda e focalizzare la pubblicità su queste, permetterà alle aziende di sfruttare al meglio il proprio investimento e di creare dei legami con nuovi consumatori che potrebbero durare nel tempo. 
In tempi di crisi, inoltre, investire in pubblicità risulta anche più economico. Essendo infatti in numero minore le imprese che investono in quest'ambito, aumentano le offerte per quelle che rimangono, con lo scopo di favorire il loro investimento nel tempo. I mezzi che possono poi essere utilizzati per rivolgersi ad un vasto pubblico sono parecchi, dalla televisione alla radio, dalla stampa ad internet. Quest'ultimo prevede tantissime possibilità per le imprese che vogliono realizzare un investimento in pubblicità, il quale può anche essere fatto usufruendo dei social network. Questo tipo di investimento non è sicuramente costoso come uno spot televisivo, ma se l'azienda si occupa della vendita di prodotti o servizi destinati a consumatori giovani o comunque non ancora anziani, può risultare particolarmente efficace. Uno spot televisivo infatti permette di raggiungere una vasta gamma di popolazione, soprattutto gli anziani, ma spesso gli spettatori non prestano molta attenzione alla pubblicità e tra un programma ed un altro preferiscono dedicarsi ad altro, in attesa che ricominci ciò che stavano guardando. 
Infine, basti pensare al fatto che altre imprese avranno scelto, per avere un risparmio ed evitare di fare tagli in ambiti fondamentali, di ridurre gli investimenti in pubblicità. In questi momenti è quindi importantissimo approfittare della carenza pubblicitaria da parte delle altre imprese, per raggiungere quei consumatori indecisi e spingerli verso la propria azienda. I mezzi non mancano e molti sono anche obiettivamente economici: è il momento quindi per individuare il proprio target di consumatori, capire che cosa maggiormente apprezzano questi ultimi e cercare di raggiungerli al meglio. 
Condividi
  • Twitter
  • del.icio.us
  • Digg
  • Facebook
  • Technorati
  • Reddit
  • Yahoo Buzz
  • StumbleUpon

Questo post ha 1 Commenti

Lascia una risposta

Nome: Campo obbligatorio.
Email: Non visibile
Sito web:
Commento: Campo obbligatorio.